Gestione della conoscenza

La conoscenza organizzativa è intesa non solo, e non tanto, come conoscenza estratta da dati tramite, ad esempio, metodologie di data mining e strumenti di datawarehousing, ma come capitale intangibile dell'organizzazione riguardante diversi aspetti quali, ad esempio, processi, prodotti, clienti, fornitori e mercato. La prospettiva di studio adottata è radicata nella sociologia della
conoscenza ed è basata sulla visione delle organizzazioni come "collettività sociali" e "sistemi di conoscenza", costituiti da un insieme di processi di conoscenza attivati socialmente. Particolare enfasi è posta sui metodi e sugli strumenti di supporto alla gestione della conoscenza in diversi contesti e sul legame con l'innovatività dell'azienda.

Pubblicazioni

Corso M., Martini A., Massa S., Pellegrini L. , Testa S. 2006. Managing dispersed workers: the new challenge in Knowledge Management, Technovation, 26 (5), 583-594
Corso M., Martini A., Massa S., Pellegrini L. , Testa S. 2006. Knowledge management systems and task uncertainty: is Perrow’s model a good lens? International Journal of Learning and Intellectual Capital, 3 (4), 438-457
Massa S., Testa S. 2009. A knowledge management approach to organization competitive advantage: evidences from the food sector. European Management Journal, 27, 129-141
Massa S., Testa S. 2009. How do Miles and Snow’s strategic types differ in their knowledge assets? Evidence from Italian SMEs. Knowledge Management Research and Practice, 7 (4), 377-386
Massa S., Testa S. 2011. Knowledge management systems, firm innovativeness and knowledge domain: challenges for small and medium enterprises. VINE: The journal of information and knowledge management systems, 41(4), 483-504